L'AC di Roma festeggia i suoi 150 anni

I sottoscritti soci fondatori del Circolo della Gioventù Cattolica costituitosi in Roma sotto il titolo speciale di San Pietro e colla benedizione loro impartita da Sua Santità nell’udienza particolare del 25 maggio corrente, memori di quanto abbia benemeritato della Chiesa e della causa di Dio la Società cui ella con tanto zelo presiede e desiderosi di partecipare agli spirituali vantaggi alla medesima benignamente concessi dal Regnante Sommo Pontefice, la richieggono che si faccia ella interprete presso il Consiglio Superiore del loro desiderio di essere aggregati alla stessa società e così possano in breve ricevere la pagella di regolare ammissione.

 

Con queste parole, in una lettera del 26 maggio 1869 gli 11 giovani che un mese prima avevano fondato un circolo cattolico giovanile, chiedono a Giovanni Acquaderni di essere ammessi alla Società della Gioventù Cattolica Italiana, nata pochi mesi prima a Bologna ad opera sua e del viterbese Mario Fani.
Il Circolo San Pietro fu così il primo circolo romano ad aderire a quella che nel tempo sarebbe diventata l’Azione Cattolica Italiana; la data ufficiale di aggregazione è il 30 maggio 1869.

Nasce da lì la nostra lunga storia, una storia che in 150 anni si è intrecciata con quella della Chiesa di Roma, la diocesi del Papa, quella che presiede nella carità le altre chiese, e con quella della nostra città, capitale del Regno d’Italia prima e poi della Repubblica Italiana.

Il 2019 è dunque per noi un anno speciale, un anno per fare memoria della nostra lunga storia, per riscoprire le nostre radici, rendere grazie per quanto ci è stato dato di realizzare e rinnovare il nostro impegno a servizio della Chiesa e della città di Roma.

Il Circolo San Pietro nel tempo ha continuato la sua opera e ancora oggi porta avanti le sue numerose attività caritative a servizio del più poveri; ma a quel primo nucleo presto si affiancarono altri circoli giovanili, che presto diventeranno la GIAC, Gioventù maschile di Azione Cattolica.
Il ramo giovanile femminile, la GF, a Roma arriverà nel 1918 grazie all’impegno della giovane milanese Armida Barelli.
Proprio a Roma invece era sorta già nel 1908 l’Unione Donne Cattoliche ad opera della romana Maria Giustiniani Bandini; la Federazione Italiana Uomini Cattolici sarà invece istituito solo nel 1922, con la riforma degli statuti dell’AC voluta da Pio XI.
Lo stesso Pio XI farà crescere notevolmente l’Azione Cattolica, in particolare a Roma dove vuole che essa sia presente in tutte le nuove parrocchie appena costituite con la sua riforma della diocesi.
Da quel momento in poi l’AC romana crescerà fino a diventare, negli anni, la principale realtà del laicato cattolico. Nel 1969, con la riforma dello Statuto, nascerà l'ACR, l'Azione Cattolica dei Ragazzi, che festeggia quest'anno i suoi 50 anni!

Sono tanti i frutti che l’AC ha donato alla Diocesi di Roma e tante le personalità che si sono formate in essa per poi servire la Chiesa e la città. Per citare solo due esempi, dell’Azione Cattolica di Roma hanno fatto parte Don Luigi di Liegro, fondatore della Caritas diocesana, da giovane prete assistente del Movimento lavoratori di AC prima e del Settore Giovani poi, e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, negli anni ’60 responsabile del Movimento Studenti di AC e successivamente membro del consiglio diocesano della GIAC, così come molti consiglieri municipali e sindaci della nostra città.

La celebrazione dei 150 anni di Azione Cattolica a Roma culminerà l’11 maggio con una solenne celebrazione di ringraziamento presieduta dal card. vicario Angelo De Donatis nella nostra Basilica cattedrale, San Giovanni.
Da quel momento il nostro percorso proseguirà nelle parrocchie che saranno invitate a cercare le radici dei loro gruppi di AC e a ricostruirne la storia. Chiuderà le celebrazioni la XVII Assemblea diocesana che si celebrerà nel 2020.

Per informazioni o suggerimenti è possibile scrivere a 150anni@acroma.it o visitare il sito acroma.it nel quale è presente una sezione dedicata ai 150 anni.

***

Vi aspettiamo l'11 maggio alle 15:30 a San Giovanni in Laterano per iniziare la nostra festa con giochi e canti. 
Sarà possibile visitare la mostra sui 150 anni dell'AC a Roma e i più grandi potranno avere una visita guidata al Chiostro della Basilica. 
Alle 17:30 ci sarà la Messa presieduta dal card. Vicario Angelo De Donatis e concelebrata da tanti sacerdoti di Roma. 
Dopo la Messa la festa continua con il taglio della torta.

NB. L'ingresso in Basilica sarà consentito solo fino alle ore 17:00

 

Altre immagini / Allegati: 

Condividi