XXVI Giornata Mondiale del Malato 2018

In occasione della Giornata mondiale del malato dell'11 febbraio 2018, vi riportiamo di seguito un riassunto del messaggio del Papa con l’indicazione di alcuni materiali che possono esservi utili per poter organizzare una riunione di gruppo o un’attività su questo tema da farsi nel mese di febbraio.

Il messaggio di Papa Francesco per la XXVI Giornata mondiale del malato ha per tema “Ecco tuo figlio … Ecco tua madre” e in virtù di queste parole contiene forti richiami a quanti si occupano di salute e sanità.

Tutti coloro che si occupano di malati sono invitati a mettere la persona umana al centro del processo terapeutico e di cura, rispettandone sempre la dignità, e a svolgere la ricerca scientifica nel rispetto della vita e dei valori morali e cristiani.

Il Papa, ricorda l’impegno plurisecolare della Chiesa a servizio dei malati e partendo dall’eredità del passato suggerisce una nuova creatività che parta dalla carità per progettare bene il futuro, ad esempio “ci chiede di preservare gli ospedali cattolici dal rischio dell’aziendalismo”.

Un ultimo forte richiamo è indirizzato alla Chiesa, a partire dalla parrocchia, per la quale “la pastorale della salute resta e resterà sempre un compito necessario ed essenziale”.

Papa Francesco si sofferma sulla “tenerezza e la perseveranza con cui molte famiglie seguono i propri figli, genitori e parenti, malati cronici o gravemente disabili” e come queste cure prestate in famiglia siano una testimonianza straordinaria di amore e che queste famiglie in particolare vanno riconosciute e sostenute con adeguate politiche sociali.

A medici e infermieri, sacerdoti, consacrati e volontari, familiari e tutti coloro che si impegnano nella cura dei malati Papa Francesco affida la corresponsabilità della missione ecclesiale della cura dei malati, corresponsabilità che arricchisce il valore quotidiano di ciascuno.

Alla Vergine, «Salute degli infermi» e «Madre dei viventi», Papa Francesco chiede di essere “il nostro sostegno e la nostra speranza e, mediante la celebrazione della Giornata del Malato, accresca la nostra sensibilità e dedizione verso chi è nella prova, insieme con la fiduciosa attesa del giorno luminoso della nostra salvezza, quando sarà asciugata ogni lacrima per sempre (cfr. Is 25, 8). Di quel giorno ci sia concesso di godere sin d'ora le primizie in quella gioia sovrabbondante, pur in mezzo a tutte le tribolazioni (cfr. 2 Cor 7, 4), che, promessa da Cristo, nessuno ci può togliere (cfr. Gv 16, 22)”.

Di seguito vi indichiamo alcune proposte di lettura utili per approfondire e per le attività di gruppo:

- Libro: “Nascere, vivere e morire oggi. Tra desiderio, diritti e dignità” di C.Arice, T.Cantelmi, C.D’Urbano, Prefazione del Card. Francesco Montenegro – Presidente della Commissione Episcopale CEI per il servizio della carità e la salute., Ed. Paoline Editoriale Libri, 2017

- Messaggio del Papa: https://w2.vatican.va/content/francesco/it/messages/sick/documents/papaf...

- Scheda teologico pastorale a cura dell'ufficio CEI : http://salute.chiesacattolica.it/wpcontent/uploads/sites/26/2017/12/12/G...

- Incontro di preghiera suggerito dalla CEI: http://salute.chiesacattolica.it/wpcontent/uploads/sites/26/2017/12/12/G...

- Altro materiale nella sessione Materiali di questo sito al link http://adulti.acroma.it/adulti/materiali/xxvi-giornata-mondiale-del-mala...

Condividi